Seminario sulla batteria in Big Band

 

 

Il corso si articolerà in 5 lezioni di 2 ore cad., al momento fissate a partire da Mercoledì 10 Ottobre, ogni 15 giorni, orario 17-19, il tutto si terrà all'interno della saletta presente nel negozio.
Saranno accettati max 10 partecipanti, in modo da dare a tutti la possibilità di seguire al meglio le lezioni.
Il costo è di 100eu per partecipante, saranno inclusi eventuali materiali di studio e in caso di assenza sarà comunque consegnata all'iscritto la registrazione video della lezione alla quale non ha partecipato.
Un evento imperdibile per chi ha deciso di affrontare la carriera del batterista.

Via Francesco Baracca 1a/f – piazzale interno
Firenze, Italia 50127

 

StrayHORNS

 

[lang_it]ORA DISPONIBILE !

Alessandro Fabbri
"StrayHORNS"

Maurizio Giammarco        saxes
Ares Tavolazzi                contrabbasso
Alessandro Fabbri            batteria
Roberto Rossi                trombone
Alberto Serpente            corno
Fabrizio Gaudino            tromba
Dario Duso                tuba

"Un cameo che dimostra quanto Fabbri abbia compreso la poetica del proprio ispiratore, la cui musica è un timido suggerimento pronunciato sottovoce, mai un tumultuoso proclama. Aveva ragione Catone: “Più i fiumi sono profondi e più scorrono con minor rumore”
Luca Bragalini (dalle note di copertina)

    Dopo la frequentazione del repertorio di Billy Strayhorn in trio (Fabbri, Giammarco Tavolazzi), il gruppo si cimenta ora nella rilettura di alcuni dei capolavori del medesimo autore, musicista emblematico ed indissolubilmente legato al nome di Ellington, con l'ausilio di una formazione più ampia caratterizzata da una nutrita rappresentanza di strumenti ad ottone.

Gli arrangiamenti e le rielaborazioni di alcuni dei più noti temi ma anche di alcune perle meno conosciute, sono curati da Alessandro Fabbri e Maurizio Giammarco e, pur tenendo fede alla lezione compositiva dell'autore, aprono spazi interpretativi in cui la sezione degli ottoni non si limita alla stesura di fondali e sostegni armonici ma, grazie alla scrittura accurata, interviene da protagonista nello svolgimento dei brani e nell'esposizione dei temi. Swikar patel/education week there are currently four brick-and-mortar charter schools operating within the district’s boundaries, in addition to the cyber-charter schools available to students in https://pro-homework-help.com/ the district…
Ampio spazio, infine, è dedicato ai solisti di  ai quali si aggiunge Roberto Rossi, uno dei migliori trombonisti del nostro panorama musicale.

Potete ascoltate alcuni frammenti del lavoro pubblicato in CD[/lang_it]

 

[lang_en]

Alessandro Fabbri
"StrayHORNS"

Maurizio Giammarco        saxes
Ares Tavolazzi                double bass
Alessandro Fabbri            drums
Roberto Rossi                trombone
Alberto Serpente            french horn
Fabrizio Gaudino            trumpet
Dario Duso                tuba

A cameo showing how deeply Fabbri has understood the poetry of his inspirer, whose music is always a timid suggestion spoken softly, never a tumultuous proclaim. Cato was right: “The deeper the rivers are, the more they flow silently. ”
Luca Bragalini (from liner notes)

Shortly after playing Billy Strayhorn's repertory in a trio format (Fabbri, Giammarco Tavolazzi), the ensemble now goes further homaging the masterworks of the same composer, whose name is so close linked with Duke Ellington, adding a larger brass-oriented ensemble.

The arrangements and the elaborations of some of the best known but also some less famous compositions, are by Alessandro Fabbri and Maurizio Giammarco. Although being faithfull to the original melodies, the arrangers open up new landscapes of interpretations. Thanks to the accurate and detailed writing, the brass section is not only playing a mere background but they contribute deeply to the overall project. Room for expressions is let, finally, to the soloists such as Roberto rossi and Ares Tavolazzi.

Here below you can listen to some samples of CD[/lang_en]

 

 

.

Barga Jazz Big Band

 

Samples of three originals of mine arranged for the Barga Jazz Big Band

Barga Jazz Big Band
Trumpets Andrea Tofanelli, Marco Bartalini, Andrea Guzzoletti, Stefano benedetti
Trombones Nicolao Valiensi, Davide Guidi, Sergio Bertellotti, Marcello Angeli
Saxophones Achille Succi, Dimitri Grechi Espinoza, Vittorio Alinari, Alessandro Rizzardi, Rossano “The Sound” Emili
Piano Stefano Onorati
Bass Milko Ambrogini
Guitar Roberto Cecchetto
Vibes Luca Fabio Gusella
Drums Alessandro Fabbri

 

Pianocorde: recensione su All about Jazz

"… un disco ad alto contenuto emozionale che unisce i connotati del classico trio jazz batteria-pianoforte-contrabbasso alle movenze di un ensemble d'archi, …"

"… Scrittura di grande coesione e una parte imprescindibile di fantasiosa imprevedibilità fanno di Pianocorde un album equilibrato, compatto, che può mettere d'accordo sia gli amanti del jazz in senso stretto, che gli estimatori di un classicismo più convenzionale."

 

Roberto Paviglianiti

per All about Jazz

leggi tutta la recensione

Pianocorde: recensione su “Jazz Colours”

 

…"Alessandro Fabbri dimostra che si possono sfruttare gli archi con misura ed intelligenza, senza convogliarli in fondali inutili o trasformarli in orpelli pesanti e mielosi. Oltre al suo magistero percussivo, il batterista fiorentino conferma di possedere doti non comuni di arrangiatore e compositore — suoi sono sei dei brani in scaletta."…

 

Enzo Boddi per Jazz Colours – maggio 2010

A Proposito di Jazz (G. Gatto) su “Pianocorde”

… Così Fabbri sceglie una strada non certo facile: misurarsi con l’utilizzo di strumenti ad arco in un contesto prettamente jazzistico, ed affronta il problema da un punto di vista totalizzante occupandosi della produzione così come della scelta del repertorio dal momento che scrive ben sei pezzi sui dieci eseguiti, e li arrangia tutti e dieci, con risultati che non esiterei a definire eccellenti. Quel che risulta particolarmente convincente in questo album è il perfetto equilibrio, la completa compenetrazione che Fabbri è riuscito a raggiungere fra scrittura e improvvisazione.

Gerlando Gatto

 leggi tutta la recensione

 

Pianocorde

[lang_it] "Pianocorde" caligola records 2119

scritto diretto e prodotto da Alessandro Fabbri [/lang_it]

[lang_en] "Pianocorde" caligola records 2119

composed directed and produced by Alessandro Fabbri[/lang_en]

 

pianocorde coverhttps://www.goldessayclub.com moreover, have already been restructured. alessandrofabbri. net/wp-content/uploads/pianocorde. png” width=”139″ />[lang_it]

[/lang_it]

[lang_en]

[/lang_en]

 

 

   
   
 [lang_it]con la partecipazione del gruppo "ARCHAEA"[/lang_it][lang_en]featuring "ARCHAEA" string quintet[/lang_en]
 Mauro Fabbrucci  [lang_it]violino[/lang_it][lang_en]violin[/lang_en]
 Vieri Bugli  [lang_it]violino[/lang_it][lang_en]violin[/lang_en]
 Marcello Puliti  [lang_it]viola[/lang_it][lang_en]viola[/lang_en]
 Damiano Puliti  [lang_it]violoncello[/lang_it][lang_en]cello[/lang_en]
 Filippo Pedol  [lang_it]contrabbasso[/lang_it][lang_en]double bass[/lang_en]

.

Einstein

 71333.jpg

http://www.hetemeel.com/einsteinform.php

Pflicht v sws 4,00 kreditpunkte 5,00 zielgruppe anzeigen kursbezeichnung/ kürzel bachelorschreibenlassen.com/ 4801 semester ss 2012 dozent/-in jochen ertl zeit und ort sa, 31